Ho passato le ultime tre settimane a ritagliarmi un po' di tempo prima del lavoro ad approfondire le mie conoscenze sulle chemioterapie che produce la compagnia farmaceutica per cui lavoro. Mi sono quindi messa a leggere una cartella di slide che si trova nella nostra sala training e che nessuno considera mai (sono quasi sicura che qualche collega, vedendomi li' di mattina presto, mi abbia dato della matta). In ogni caso, tutto cio' che ho letto mi ha confortato parecchio, ora vi spiego il perche'. Devo fare prima una premessa, dovete sapere che il cancro, o tumore come preferite chiamarlo, e' una di quelle cose al mondo che mi ha sempre spaventato di piu', non tanto per quello che comporta in se', ma per l'idea di impotenza che mi ha sempre dato pensare che vince quasi sempre lui, e nonostante milioni spesi a studiarlo per sconfiggerlo, continua ad avere la meglio. A questo punto, devo anche aggiungere che mi reputo una persona molto forte mentalmente, davvero poche cose o nulla riescono a spezzarmi, o se ci riescono mi riprendo piuttosto quasi subito, si' perche' stare depressa ed abbattuta non fa parte di me, io vedo sempre la luce in fondo al tunnel, il bicchiere mezzo pieno, gli aspetti positivi anche in situazioni dove di positivo non c'e' nulla! Allora, qualche volta mi e' capitato di immedesimarmi nella situazione in cui mi fosse stata diagnosticata una malattia che avrebbe potuto uccidermi, mi sono chiesta quanto sarei stata forte in quel momento, se avrebbe vinto la rassegnazione o se avrei avuto il coraggio di combattere. Il fatto e' che io amo troppo la vita, e le sto aggrappata piu' che mai, soprattutto ora che mi sta dando cosi' tante soddisfazioni, non ho mai desiderato neanche una volta di farla finita, anche quando le cose si erano fatte troppo difficili. Per me, la vita vale sempre la pena, nonostante il tutto, finche' c'e' vita c'e' speranza. E purtroppo tanti troppo spesso, tendono a dimenticarsene (ma questo e' un altro discorso).
Tornando alle mie slide, nella mia immaginazione, la malattia vinceva sempre, fin quando non ho letto tutto cio' che ho letto. Quelle pagine mi hanno dato una grandissima speranza, che moltissimi passi da giganti sono stati compiuti e si stanno compiendo, che stiamo vincendo tante battaglie, che sconfiggerla del tutto un giorno non sara' impossibile, ci siamo molto vicini!
Voglio quindi trasmettere la stessa speranza a tutte quelle persone la' fuori che stanno combattendo questo brutto male: sappiate che non siete soli e vi assicuro che siete in buone mani. Non arrendetevi!


   
   
   
   
   
   
   
   
xoxo, Bi.

Posta un commento

Powered by Blogger.

Instagram